Rompe naso alla nonna, arrestato

E' andato avanti per mesi e mesi a maltrattare la madre e la nonna, dopo che era già stato prima allontanato da casa e poi arrestato, e alla fine, dopo aver anche rotto il naso con un pugno all'anziana di 81 anni che gli aveva soltanto chiesto di abbassare il volume della musica, il giovane, 31 anni, è finito di nuovo in carcere. La misura cautelare è stata richiesta dal pm di Milano Luca Gaglio e disposta dal gip Ilaria De Magistris. L'uomo, già sottoposto ad un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare nel 2013 e poi arrestato l'anno successivo, era stato riaccolto, lo scorso maggio, nell'abitazione, nell'hinterland milanese, dalla madre che vive con il compagno di lei e la nonna del giovane. Da agosto, però, il 31enne ha cominciato nuovamente, spesso sotto l'effetto di alcol e droghe, a dare il tormento sia alle due donne che al compagno della madre. L'anziana ha subito un trauma facciale con 15 giorni di prognosi.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Certosa di Pavia

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...